L'avvocato europeo

Sulla base delle norme europee un avvocato può esercitare la propria professione in in uno Stato membro diverso da quello in cui ha ottenuto l'abilitazione.

Sostanzialmente ci sono due modi in cui un avvocato europeo può esercitare in un altro Stato membro:

- può trattarsi di una prestazione di servizi temporanea
- può trattarsi del cosiddetto stabilimento

Si tratta di stabilimento o insediamento quando l'avvocato esercita la propria attività in un Paese europeo (cd. Stato membro) diverso da quello in cui ha ottenuto l'abilitazione.

Ciò che ha giocato un ruolo fondamentale relativamente

alla libera circolazione dei professionisti in Europa, è stato il riconoscimento dei titoli e dei diplomi professionali acquisite in uno Stato europeo diverso da quello di origine.

L'avvocato italiano che esercita temporaneamente in Germania è quindi un prestatore di servizi, mentre l'avvocato italiano che opera permanentemente in Germania viene considerato effettivamente stabilito in Germania.

In quest'ultimo caso, cioè se intende stabilirsi in Germania per esercitare la professione di avvocato, egli deve iscriversi presso l'autorità competente tedesca presentando apposita richiesta.

consulenza legale in Germania Torna alla ricerca di un avvocato in Germania